LCD o Plasma - TVSERVICE

Vai ai contenuti

Menu principale:

LCD o Plasma

Tecnologie

                                                           Meglio un televisore al Plasma o un LCD?
Premesso che come vedremo sono molti i parametri e le caratteristiche che devono essere considerati nella scelta di un televisore, il problema del pannello è certamente quello più immediato. Le due tecnologie che vanno per la maggiore sono Plasma e LCD.
La prima cosa da dire per fare chiarezza è che Plasma ed LCD non sono sinonimo di alta definizione. Esistono televisori di entrambe le tipologie che non supportano l'alta definizione (ma sono sempre meno) e persino televisori a tubo catodico che invece la raggiungono.
Inoltre, nonostante gli sforzi dei produttori, la visione per mezzo del tubo catodico è ancora migliore (a pari risoluzione naturalmente) di quella di qualunque altro schermo piatto. Per questioni tecniche, la brillantezza, la luminosità e la nitidezza delle immagini su tubo catodico è ancora imbattibile. Naturalmente con i nuovi pannelli si ha tutta una serie di vantaggi che ripagano un piccolo sacrificio in qualità.
Va subito detto che tra Plasma e LCD non c'è una tecnologia "vincente" ma soltanto quella più adatta alle esigenze di chi acquista. Per cui vanno considerate le caratteristiche di entrambe le tecnologie per capire quale andare a posizionare nel nostro salotto. Ci sono televisori al plasma migliori di lcd della stessa fascia e viceversa per cui o si fa un confronto su strada, con i dispositivi affiancati e le specifiche tecniche alla mano, oppure si cerca di andare "ad esclusione" partendo dalle informazioni che andiamo assieme a sviscerare.
Prima una brevissima trattazione sulle due tecnologie:
LCD
La tecnologia dei monitor LCD è forse la più conosciuta e famigliare delle due. Brevemente, in questi televisori (Liquid Crystal Display) lo schermo è composto da uno strato sottile di liquido intrappolato in piccolissime celle distribuite sulla superficie del pannello e ciascuna dotata di contatti elettrici. Quando si applica energia elettrica, si crea un campo elettrico nella cella che polarizza i cristalli liquidi. Per effetto della polarizzazione, essi ruotano lasciando passare la luce retrostante. Naturalmente il principio è molto complesso, ma concettualmente la visione è possibile proprio grazie al controllo della torsione dei cristalli liquidi nelle celle tramite i campi elettrici.
PLASMA
Il funzionamento di un televisore al plasma si basa su un concetto fisico/chimico relativo ai gas. Il plasma è una miscela di gas che viene pesantemente ionizzata (cioè bombardata di elettroni) tramite scariche elettriche. Come conseguenza il plasma produce luce ultravioletta. Viene quindi incanalato e distribuito sul pannello della tv, tra due lastre di vetro con elettrodi, ed opportunamente eccitato con scariche elettriche controllate. A seconda della precisione del controllo delle scariche e della risposta del gas, si potranno così comporre immagini luminose che saranno visibili attraverso il vetro. Il grande vantaggio di questa tecnica è il raggiungimento di pannelli di dimensioni elevata, un angolo di visione molto ampio e una qualità dei colori elevatissima.

Torna ai contenuti | Torna al menu